MetelNews 16: l’Editoriale di Giorgio Casanova

Metel: Partner per la dematerializzazione

La continuità verte su tre momenti fondamentali: passato,
presente e futuro. Il passato ci dona un bagaglio di
informazioni utili nel presente per progettare il nostro futuro.

Scarica la versione PDF dell’Articolo

Prima o poi l’argomento dematerializzazione, digitale, chiamatelo internet o qualsiasi altra cosa che dà un senso di virtuale, anche in azienda diviene importante per diversi motivi :
• le informazioni passano dal cartaceo al web, bisogna quindi attrezzarsi socialmente prima ancora che aziendalmente ed è necessario farlo sul web;
• ci sono società che penalizzano i pagamenti per chi utilizza ancora il cartaceo obbligando a prendere coscienza che è necessario risparmiare e quindi si smuovono le basi dei processi;
• la pubblica amministrazione in Europa è molto avanti per quanto riguarda la fattura elettronica…e in Italia non brilliamo per semplicità di applicazione…anche se il vento sta cambiando. Sta cambiando perchè siamo obbligati a cambiare e se rimarremo ancorati a processi defi niti 40 anni fa, pensando che quello che è stato debba essere perpetuato, non abbiamo tante speranze di eccellere e addirittura, in certe situazioni, di sopravvivere. Se analizziamo le società che oggi acquisiscono peso e credito sul mercato vediamo chiaramente che sono quelle che vendono online. Se analizziamo le società di servizi presenti sul mercato, sono quelle specializzate nella dematerializzazione che si propongono alle aziende quale braccio operativo su questi temi; dall’ e-commerce alla conservazione sostitutiva, dal mobile alla modalità di comunicare con i propri clienti e fornitori. Metel, nata in tempi non sospetti, quando la dematerializzazione era vista solo come un sistema per risparmiare sui costi interni, diviene oggi un’opportunità per le aziende di filiera.

Questa opportunità è rappresentata dall’aspetto innovativo delle proprie soluzioni che, pur rispondendo ad esigenze attuali, sono costantemente proiettate al futuro per creare processi e soluzioni in grado di rispondere alle esigenze del domani. Oggi dematerializzare i documenti significa ottimizzare i processi, rendere la propria realtà aziendale più veloce, più precisa, più competitiva. Abbiamo assistito a iniziative “private” dove i progetti di digitalizzazione sono cresciuti debolmente o addirittura falliti.
Se approfondiamo questo punto notiamo che manca sempre una collaborazione di filiera. I successi li troviamo nell’ automotive, dove da decenni le case automobilistiche penalizzano i fornitori che non dematerializzano i propri processi di fornitura legati al ciclo dell’ ordine.
Ma nel commercio, dove c’è più competitività, e i pesi di chi distribuisce e chi produce sono a volte equiparabili, non si riesce ancora ad avere una coscienza comune che dematerializzare conviene a tutti.
Questa coscienza si diff onde anche con la formazione, ma soprattutto con le regole; regole che il nostro governo dovrebbe dettagliare con cura. Inutile dirvi che siamo, come al solito, in ritardo.
Questo numero del MetelNews vuole essere un ulteriore segnale di Business collaboration, cioè di coscienza che solo con una visione comune tra partners si può migliorare la competitività di
una filiera, di un produttore o di un grossista, di un’ azienda.

  Noi di Metel, come sempre, vogliamo seminare semi di entusiasmo e passione, convinti che il tessuto imprenditoriale italiano può avere la capacità di reagire e recuperare il tempo perso.
Anche in quest’ottica abbiamo creato 3 nuovi servizi disponibili gratuitamente per tutti i nostri clienti e di cui troverete maggiori informazioni nelle prossime pagine:
• www.metelcommunity.it;
• www.aziendeintegrate.it
• www.businesscollaboration.it

Notizie

Eventi

Case History & Tips