MetelNews 17: l’Editoriale di Giorgio Casanova

Metel: Partner per la dematerializzazione

ElectroCod 2.0 sarà un sistema aperto che permetterà ai suoi utenti di comunicare con tutti gli standard del mondo.

Scarica la versione PDF dell’Articolo

ElectroCod, nato da un accordo tra ANIE ed FME nel lontano 2002 a distanza di oltre 10 anni diventa di proprietà di Metel e nel 2013 è prevista la sua revisione e rilancio.
L’esecutivo di Metel ed i suoi soci sono convinti che lo sviluppo di un rinnovato sistema di classificazione merceologica per il mondo del materiale elettrico e illuminazione sia oramai una caratteristica irrinunciabile per la Filiera
Come più volte ci ricordano gli indicatori economici le sfide si giocano su terreni tradizionali con l’interpretazione del mercato ma anche con nuovi fenomeni come quello del web.
Per quanto riguarda il mercato che ElectroCod può rappresentare dobbiamo pensare alla comunità, quella Metel, che conta oltre 700 aziende della produzione e della distribuzione cioè la quasi totalità di questa Filiera.
In secondo luogo solo con un sistema di comunicazione adeguato alle esigenze del mercato che faciliti l’implementazione di servizi legati alla logistica, all’informazione sul prodotto e all’e-commerce in tutte le sue declinazioni permetterà a questa Filiera di elevare la propria efficienza e competitività.
Metel si pone quindi come un autore che rappresenta il trait d’union tra due diverse epoche culturali, quella tradizionale e quella del web per una intera Filiera.
La prima intuizione felice risale agli inizi del 2000 ed è stata quella di portare l’EDI sul WEB con un sistema che oggi scambia oltre 20.000
documenti al giorno, ordini, conferme d’ordine, DDT e fatture per oltre 300 aziende.
Questo ulteriore momento epocale che vede oltre all’acquisizione di ElectroCod anche il lancio della piattaforma Metel DataPool, pone questa piccola società, che ho l’onore di condurre, al centro dei futuri sviluppi a tutti i livelli tra Produttori e Distributori.
E’ la nostra esperienza nel B2B che, consolidandosi con l’EDI, ha reso possibile l’inizio di questa nuova sfida che ci permetterà di completare l’integrazione dei servizi ad una Filiera che brilla per la sua lungimiranza.
La rappresentazione del mercato sarà sempre curata dalle Associazioni di categoria anche se questo sistema sarà aperto a tutte le società ed aziende che ne vogliano cogliere i benefici.
  Tutti i prodotti inseriti all’internodi ElectroCod 2.0 dovranno essere realizzati in base alle norme UNICEI, CEN-CENELEC, IEC o comunque costruiti a regola d’arte e preferibilmente certifi cati da enti terzi.
La particolarità di questo servizio sarà quella di poter agganciare al codice articolo il dettaglio di caratteristiche attraverso un’interfaccia standard Metel.
Il valore aggiunto di questa applicazione è che Metel, a sua volta, sarà in grado di gestire applicativamente tali informazioni e tradurle nei formati richiesti dai Partners dei Produttori.
Questo servizio ulteriore sarà una riconferma del ruolo di Metel quale sistema di comunicazione tra applicazioni e sistemi informativi.
Ad oggi, già 20 Produttori forniscono un link attraverso un tracciato Metel alla scheda prodotto, distribuendo un valore aggiunto rispetto agli altri 400 Produttori attualmente collegati con Metel.
Come per tutte le innovazioni i primi che si collegheranno saranno i primi a trarne vantaggio.
ElectroCod 2.0 sarà un sistema aperto che permetterà ai suoi utenti di dialogare con tutti gli standard in tutto il mondo.

 

 

 

 

 

Notizie

Eventi

Case History & Tips