MetelNews 15: Giorgio Casanova, Il tempo contiene tutto il nostro business

Il tempo contiene tutto il nostro business.

Se occupo parte del mio tempo a recuperare un rapporto con un cliente, per un errore di consegna o per un prodotto che non funziona, lascio il campo ai miei competitors che arriveranno prima di me su nuove opportunità di business.

di Giancarlo Emanuel [www.mercatototale.com]

Scarica la versione PDF dell’Articolo

Scarica il MetelNews 15 completo

Ultimamente si concretizza sempre più l’evidenza di un cambiamento nella nostra vita di individui e di collettività.

E’ sempre più forte la sensazione che questo periodo ci porterà ad una crescita tecnologica dove la de-materializzazione e la digitalizzazione assumeranno un ruolo di riferimento per la nostra società.

In momenti come questi ci si presentano delle scelte; ognuna comporta una rinuncia. I grandi temi del nostro secolo, relazionati allo sviluppo economico, si innestano con la crisi economico-finanziaria dell’area Euro.

E un nuovo mondo che scalpita, dove sono leader popoli che nel passato non avevano un ruolo d’eccellenza. Tutto ciò deve convincerci che se vogliamo essere competitivi dobbiamo cavalcare il cambiamento.

Se sceglieremo di subire senza scegliere, il nostro destino è già segnato. Se avremo il coraggio di rinunciare ad un approccio del passato, quando la crisi non esisteva, avremo qualche possibilità in più – per noi e per le generazioni future – di competere con il nuovo mondo che avanza.

Se è vero che l’acqua disseta è altrettanto vero che l’anima e la linfa vitale di una azienda è il suo prodotto.

Che, per competere, oggi deve essere accompagnato dai servizi che si devono concretizzare in: velocità, precisione, convenienza.

Metel cura il contorno del prodotto facendo colloquiare le Aziende che lo gestiscono: Produttori, Agenti e Grossisti.

Ed è puntuale come un treno svizzero l’evidenza che, cambiando filiera, le problematica legate a velocità, precisione e convenienza si ripetono e vengono stressate sempre più.

La velocità di reperire l’informazione legata al prodotto è oramai irrinunciabile per essere visibili nel momento giusto al giusto interlocutore.

Molte aziende invece gestiscono l’informazione sui prodotti con gelosia. Col timore di diffondere un vantaggio competitivo proprio, hanno paura del confronto. Questa posizione in una società digitale è superata.

Oramai i segreti industriali e commerciali si giocano su altri tavoli non certo sul confronto tra prodotti.

La digitalizzazione ci permette di comunicare sempre più velocemente e capillarmente sul mercato.

Appena un prodotto nasce da un produttore tutte le sue caratteristiche catalogate e ben strutturate digitalmente possono raggiungere il Grossista ed infine il mercato finale con maggiore velocità, precisione e convenienza.

La precisione di un ordine, di una conferma d’ordine e di una consegna sono indispensabili.
Si pensi ad Amazon e alla forza che la contraddistingue. La sua crescita è pari al livello di servizio logistico e finanziario che ha messo in campo stressando la collaborazione tra produttori, operatori logistici e distributori.

E’ stato creato un luogo virtuale che è ovunque e che contiene tutto quello che l’utente cerca non solo in termini di prodotti ma anche di servizi.

Infine la convenienza: che è tutto ciò che ci fa risparmiare il bene più prezioso: il tempo. Il tempo contiene tutto il nostro business.

Se occupo parte del mio tempo a recuperare un rapporto con un cliente, per un errore di consegna o per un prodotto che non funziona, lascio il campo ai miei competitors che arriveranno prima di me su nuove opportunità di business.

Solo con la massima efficienza dei processi e dei prodotti riuscirò a contenere i miei costi e ad alimentare così la convenienza dei miei prodotti.

Per concludere, alle soglie di un anno che sarà difficile per molte aziende, mi sento di dire che la de-materializzazione dei processi di comunicazione tra Aziende (B2B) ed utenti finali potrà fare la differenza tra chi crescerà e chi sopravvivrà faticosamente.

Notizie

Eventi

Case History & Tips