Aspetti ritenuti critici in tema di trasmissione telematica di fatture tramite sistema EDI 01

Quali sono le indicazioni che obbligatoriamente devono essere riportate in fattura?

Le indicazioni che obbligatoriamente devono essere riportate in fattura, sia essa una fattura analogica che una fattura elettronica, sono elencate all’art.21 secondo comma del D.P.R. n.633 del 26 ottobre 1972, ed in particolare:

  • data;
  • numero in ordine progressivo per anno solare, impiegando anche serie multiple [1][1] e codici alfanumerici [2][2];
  • ditta, denominazione o ragione sociale(nome e cognome se professionista o privato), residenza o domicilio dei sog-getti fra cui è effettuata l’operazione(per i soggetti non residenti riportare gli estremi del rappresentante fiscale non-ché ubicazione della stabile organizzazione);
  • Partita IVA dell’emittente;
  • natura, qualità e quantità dei beni ceduti e dei servizi prestati;
  • base imponibile ed altri dati necessari per la determinazione della base imponibile (in caso di beni ceduti a titolo di sconto, premio o abbuono di cui all’art. 15, n. 2, riportare il valore normale);
  • valore normale degli altri beni ceduti a titolo di sconto, premio o abbuono;
  • aliquota %, ammontare dell’imposta e dell’imponibile con arrotondamento al centesimo di euro (in caso di prodotti sottoposti ad aliquote % diverse, riportare distintamente per ogni gruppo:aliquota %, imposta ed imponibile);
  • gli articoli di legge delle operazioni:
    – non imponibile (artt.7,8,8-bis,9,38-quater DPR 633/72, etc);
    – esenti(art.10 DPR 633/72) ;
    – non soggette (art.74 DPR 633/72);
    – cessioni di oro da investimento(art.17 c.5 DPR 633/72);
    – etc.
  • partita IVA del cessionario del bene o del committente del servizio qualora sia debitore dell’imposta in luogo del ce-dente o del prestatore, con l’indicazione della relativa norma;
  • cessione intracomunitaria di mezzi di trasporto nuovi: data della prima immatricolazione o iscrizione in pubblici regi-stri e numero dei chilometri percorsi;
  • annotazione che la stessa è compilata dal cliente ovvero, per conto del cedente o prestatore, da un terzo;
  • numero e data dei documenti di trasporto (o bolle di accompagnamento), in caso di fattura differita;
  • estremi delle dichiarazioni di intento per le cessioni ad esportatori abituali;
  • indicazione di “fattura ad esigibilità immediata” per operazioni con lo Stato ed altri enti pubblici;
  • numero identificativo iva attribuito dallo Stato estero all’acquirente o committente per operazioni intracomunitarie

Tutorial

Domande frequenti

Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Delibere Comitato Tecnico